10man(Blog Irene)

Essere in Giappone durante questo periodo ha anche qualche vantaggio, primo di tutti i 10.

10 di yen corrispondono a 800 euro, centesimo più centesimo meno, e sono destinati a tutti i residenti dal governo giapponese come rimborso al periodo Covid-19 nel quale molte persone non hanno potuto lavorare (inclusa la sottoscritta).

A fine febbraio iniziai a lavorare in un ristorante, le difficoltà ovviamente non erano poche, la lingua in primis, ma la possibilità di entrare nel mondo del lavoro in Giappone era estremamente affascinante e sopratutto mi permetteva di avere delle entrare economiche.

A metà marzo si iniziò a verificare un calo significativo di clienti, e conseguentemente a fine mese ho smesso di andare al lavoro.

Io e miei amici condividiamo le stesse pene in questo, tutti quelli che conosco hanno subìto una battuta d’arresto lavorativa o sono stati licenziati, poter contare su un entrata economica è di grande aiuto.

Non avevamo i neanche in soldi sul conto e già immaginavamo come li avremmo impiegati, chi voleva viaggiare, chi voleva svaligiare i negozi di merchandising e chi come me utilizzerà quei soldi per pagare l’affitto.

Personalmente userei fino all’ultimo yen per mettermi lo zaino sulle spalle e partire per chi sa quali terre remote ma i miei sogni di gloria si infrangono nel momento del conteggio delle spese da fare.

Una cosa è certa: tutti li aspettano con trepidazione…